Mini IMU: sanzioni per pagamenti in ritardo e per chi non paga

ImuIl 24 gennaio 2014 scade il termine ultimo per il versamento della Mini IMU. Il pagamento dovuto da alcuni possessori di prime case, che sono dovuti a versare una specie di conguaglio dopo la cancellazione della seconda rata dell’IMU riferita al 2013, sta preoccupando diversi italiani che in un periodo di crisi si vedono sommersi costantemente di tasse e bollette. In alcuni casi l’importo della Mini IMU è di poche decine di euro, mentre in altri casi raggiunge cifre più elevate.

Quest’oggi, però, andiamo a vedere cosa accade se non si paga oppure se si paga in ritardo. In questi casi sono previste delle sanzioni e degli interessi, ma scopriamo tutti i dettagli. Per coloro che non versano la Mini IMU entro il 24 gennaio 2014, c’è la possibilità di correre ai ripari con il ravvedimento operoso, ma anche in questo caso tutto varia a seconda della data in cui si effettua il versamento.

Se si effettua il pagamento entro 14 giorni dalla scadenza viene applicata la sanzione dello 0,2% per ciascun giorno di ritardo; effettuando il pagamento dopo 15 giorni, ma entro 30 giorni dalla scadenza viene applicata la sanzione del 3%; se si effettua il pagamento dopo 30 giorni, ma entro un anno dalla scadenza viene applicata la sanzione del 3,75%. Decisamente più alte sono le sanzioni per chi non paga la Mini IMU. In questo caso è prevista una sanzione del 30% della somma da versare non versata.